Episodio 8: quello sulle aziende parassite

 

In realta’ uno dei temi della puntata di oggi di Business Caffeina e’ l’Efficacia Personale applicata al business.

Allora perche’ non approfittare della ottima descrizione di Ludovico e utilizzarla per scrivere meno? 🙂

Quindi mi limito a stimolare un po’ la curiosita’ e aggiungere qualche piccola anticipazione su altri temi trattati:

  • Perche’ molte aziende sono assolutamente parassitarie e bruciano soldi anche quando sembra che ne producano
  • Come fare quando non hai soldi per la tua azienda?
  • Le leve piu’ importanti per essere efficace in azienda
  • I tre pilastri che sorreggono una azienda: S—- , P——-, M——-
  • Cosa non devi dire a Piernicola se siete seduti vicino in aereo
  • Il messaggio di Frank ai ‘ggiovani

Ma stai ancora leggendo la lista?  Vola su iTunes e scarica Business Caffeina!

Buon ascolto e se non lo hai ancora fatto e ricorda di metterci un commento qui sotto o una splendida recensione su iTunes 🙂

 

Scarica direttamente il podcast iscrivendoti al nostro canale iTunes alla quale accedi cliccando sull’immagine qui sotto:

itunes

Piccola nota: abbiamo deciso di continuare a rilasciare il podcast in esclusiva su iTunes.
Prima di lamentarti, ricorda che noi dedichiamo 3/4 ore a settimana alla creazione di questi materiali gratuiti.
L’unica rottura che tu hai e’ quella di scaricare un software per poter ascoltare.
Direi che se non sei disposto a soffrire un po’ per installare iTunes non li meriti nemmeno.
(PS Mio papa’ a 66 anni mi ascolta su iTunes senza problemi :-))

Nel caso fossi piu’ impedito di mio padre ecco il video che il grande Alessandro Vignolo ti ha preparato per farti vedere come scaricare iTunes se hai Windows.

 

14 thoughts on “Episodio 8: quello sulle aziende parassite

  1. Arturo

    Cari ragazzi,
    Come sempre ho ascoltato con piacere il poadcast 8. Grazie per la risposta, siete puntualissimi.
    A proposito di sistemi vincenti per far girare un azienda cosa ne pensate di entrate automatiche e fonti di reddito alternative al lavoro, credete si possano realmente realizzare in Italia…
    Ultimamente molti formatori tra cui anche il vostro amico A.B. sponsorizzano corsi per far soldi con stralci immobiliari , investimenti in borsa ecc.
    Pensate sia una cosa fattibile o bisogna girare a largo da questi discorsi.
    Visto che siamo gia in molti i seguaci appassionati di Business Caffeina perchè non organizziamo un evento dal vivo per soli motivati!
    GRAZIE E A PRESTO

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Ciao Arturo,
      ne parleremo in qualche prossimo podcast.

      Quanto all’evento, Frank ha il suo Venditore Vincente a Giugno e io ho Efficacia Personale a Luglio.

      Ma chissa’ che davvero possiamo organizzare qualcosa dal vivo insieme prima o poi!

      E ovviamente sara’ per soli motivatissimi. E testeremo la motivazione con una fee’ d’ingresso a 4 cifre, giusto per essere sicuri 🙂

      Reply
  2. Arturo

    Ciao Ragazzi,
    sono in attesa dell ‘episodio 9 ma su itunes ancora non c’è…
    Cosa è successo ?
    Spero mi aggiornate su eventuali variazioni di programma.
    GRAZIE MILLE,
    Arturo

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Non e’ successo nulla, a parte che per un contrattempo e’ saltato l’appuntamento che avevamo e il prossimo non siamo riusciti a metterlo in calendario prima di domani (mercoledi’).

      Ciao!

      Reply
  3. Silvia

    Capisco che il caldo che dovete sopportare in Marocco e Brasile sia molto stressante, ma noi qui nel clima continentale del nord Italia siamo in attesa dell’episodio 9… Buon lavoro e grazie

    Reply
  4. Arturo

    Ciao Pier vedo dai commenti che c’è ancora gente che non ha capito un ca…
    Ottima battuta/risposta……
    Potreste salutarmi nel poadcast ? Vorrei essere il vostro pupillo…. Non scherzo , prendo questo tempo che regalate con grande serietà e mi impegno a mandar a quel paese chi vi attacca con commenti idioti.
    “Creare e non Criticare”
    Arturo

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Arturo non mi sembra che la richiesta di Silvia abbia nulla di negativo. E la mia risposta era semplicemente scherzosa…

      Quindi se non mi sono offeso io o Frank non vedo perche’ ti debba incazzare tu 🙂

      Reply
      1. Arturo

        Ok Pier , afferrato il concetto!
        Avanti tutta…..
        Resto comunque candidato ad essere la vostra mascotte!

        Reply
  5. Silvia

    Arturo hai ragione, non avevo capito bene il contenuto informativo del Podcast e li sto riascoltando tutti attentamente. Nel prossimo episodio sarai sicuramente citato come mascotte / pupillo… Anche a me piacerebbe, ma ormai ho già dato i dati bancari per il rimborso e
    credo di dovermi accontentare di quello 🙁

    Reply
  6. Arturo

    Silvia alias Frank ? o Pier ?
    misteri della vita………….

    Reply
  7. Mattia O.

    Ciao, il podcast è molto interessante. C’è un aspetto sul quale non sono d’accordo, ed è la gestione del tempo da parte di un imprenditore. Frank ha detto che serve solo ai dipendenti per ottimizzare il numero di azioni che devono compiere in un arco di tempo limitato e sulle quali hanno poche possibilità di scelta.

    Secondo me, il concetto dei quadranti di Covey è valido e molto utile anche ad un imprenditore, o più in generale, ad una persona che vuole sfruttare la sua leva della libertà per pianificare e ottimizzare i propri obbiettivi e progetti durante la settimana.

    Personalmente, io sono un imprenditore, sono abituato ad organizzare il tempo e questo mi aiuta in 2 modi: ho sempre a mente cosa è importante e cosa devo fare a breve termine per completare un obbiettivo, mi permette di dedicare del tempo di qualità per ripensare a quello che ho fatto e a quello che devo ancora fare per raggiungere lo stile di vita che desidero.

    Con la premessa che la gestione del tempo non deve essere maniacale, cioè non bisogna schedulare ora per ora come un calendario umano, e nemmeno deve essere inflessibile, cioè se capita un imprevisto o un lavoro diventa più urgente di un altro rimango bloccato sulla previsione che mi ero fatto in precedenza.

    Cosa ne pensate? Ho interpretato male il vostro parere?

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *