Episodio 6: quello su verita’ e miti su PNL e Sviluppo Personale

PNL

Ti e’ stato detto che grazie alla “putenza della tua mente risvegliata dalla PNL” puoi fare di tutto e raggiungere ogni risultato?

Cosa c’e’ di vero e cosa c’e’ di completamente falso nelle affermazioni degli esperti di PNL, Coach, Guru e Formatori delle decine di discipline che competono per la tua attenzione (e per il tuo portafogli?).

E poi: la PNL ha veramente un valore nel mondo del business e per produrre risultati?

In questa conversazione di piu’ di due ore, Piernicola e Frank mettono luce su verita’ e miti sulla PNL e lo sviluppo professionale.

E’ un podcast abbastanza infuocato, nel quale scoprirai:

  • Perche’ le tecniche di PNL  possono generare enormi danni a lungo termine
  • E’ veramente possibile “modellare” l’eccellenza e trasferirla?
  • Come si diventa veramente Coach?
  • Il pezzo che manca alla PNL
  • Come scegliere quale disciplina studiare
  • Perche’ frequentare tanti corsi di formazione e’ controproducente
  • La strategia per avere successo come Formatore e Coach
  • Come riconoscere i “virus” mentali che vengono inconsapevolmente installati dai Coach

…. e molto altro!

Buon ascolto e se non lo hai ancora fatto e ricorda di metterci un commento qui sotto o una splendida recensione su iTunes 🙂

Scarica direttamente dalla nostra pagina iTunes alla quale accedi cliccando sull’immagine qui sotto:

itunes

(e ricorda di lasciarci una recensione!)

Piccola nota: abbiamo deciso di continuare a rilasciare il podcast in esclusiva su iTunes.
Prima di lamentarti, ricorda che noi dedichiamo 3/4 ore a settimana alla creazione di questi materiali gratuiti.
L’unica rottura che tu hai e’ quella di scaricare un software per poter ascoltare.
Direi che se non sei disposto a soffrire un po’ per installare iTunes non li meriti nemmeno.
(PS Mio papa’ a 66 anni mi ascolta su iTunes senza problemi :-))

Nel caso fossi piu’ impedito di mio padre ecco il video che il grande Alessandro Vignolo ti ha preparato per farti vedere come scaricare iTunes se hai Windows.

 

29 thoughts on “Episodio 6: quello su verita’ e miti su PNL e Sviluppo Personale

  1. Lodovico

    Grazie! Ci voleva chi ridimensionasse la PNL con argomentazioni solide! Penso faccia bene anche alla PNL stessa! Tra l’altro, poiché ascolto il podcast mentre corro, mi avete permesso di coprire una distanza di 22 km! Siete pure running- coach.;). Se lo fate più lungo però schianto O.o

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Direi che l’unico commento che ti posso fare Ludovico e’… https://www.youtube.com/watch?v=W4swy-11ntI

      Per la cronaca, non sono schizzofrenico che da un lato la insegno (Marocco) e dall’altro ne parlo male (Italia).

      E’ una metodologia che trovo molto valida se fatta in maniera intelligente senza farsi prendere dalla retorica, che fa male alla disciplina stessa.

      Mi fa piacere che tu abbia compreso a fondo lo spirito delle mie opinioni!

      Reply
  2. Michel Sainville

    Complimenti ragazzi, questo episodio è stato illuminante. Ho iniziato a studiare Pnl a 19 anni e ho assorbito tanti, ma tanti concetti sbagliati dai vari formatori che sto ancora rimettendo insieme i pezzi nell’ordine giusto. Voi mi avete sicuramente aiutato a scoprire altri due o tre tasselli mancanti.

    Hai ragione Pier nel video: chiunque abbia studiato pnl, dovrebbe riascoltare questa puntata almeno un paio di volte!

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Un’altra vita salvata 🙂

      Posso andare a giocare al parco con Ryan sapendo di aver lasciato il mondo migliore di prima… XD

      Reply
  3. Marco

    Quando verrà caricato su Soundcloud? Per tutti quelli che non utilizzano nè Windows nè Mac e non possono installare iTunes

    Reply
    1. Frank Merenda Admin

      La risposta è : MAI

      E’ solo su iTunes. L’unica altra possibilità è attaccarsi al cazzo e tirare forte 😀

      Reply
      1. Marco

        Pazienza, aspetterò la versione su qualche torrent o altre fonti

        Reply
      2. Fabio

        Nonostante abbia trovato particolarmente gradevole attaccarmi al membro maschile e tirare con vigore, ho capito che non mi avrebbe fatto raggiungere lo scopo desiderato di ascoltare il podcast. In cerca di soluzioni alternative all’odioso (per me) iTunes ho trovato iPP Podcast Player per Android che shcaRRica direttamente da iTunes, così BizCaf sale in classifica e io me lo ascolto comodamente dal mio smartphone melafree.

        Reply
        1. Francesco

          Grande Fabio, grazie per il consiglio ipp podcast player è spettacolare……così non devo attaccarmi al cazzo almeno……

          Reply
    2. Davide Lucchesi

      Per chiunque volesse ascoltare un podcast iTunes su ogni lettore presente in qualsivoglia piattaforma, è possibile estrarre l’indirizzo con questo sito:

      http://itunes.so-nik.com/

      Ma non voglio che mi si dica “grazie” per questo. (cit.)

      Reply
  4. Mauro

    Un podcast da incorniciare!
    Finalmente la pnl trova la sua giusta collocazione ed il necessario ridimensionamento! Un plauso particolare a Pierre che ha fatto evidentemente un percorso consapevole e ne parla con evidentemente competenza.
    Grandi ragazzi!

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Mauro va bene che vivo in Marocco e parlo francese… ma dai non irricchionirmi piu’ del necessario chiamandomi “Pierre” 🙂

      A parte questo, grazie mille del commento!

      Reply
  5. Arturo

    Gentili Pier e Frank ,
    Da quello che si acolta mi sembra di capire che il 4 e il 5 ed il 6 sono diventati dei pilastri fondamentali per chi ha voglia di capire qualcosa.
    Avrei una marea di domande da farvi ma sintetizzo al massimo:
    Epsodio 4: Già fatte domande e già soddisfatto da parte vostra.Grazie.
    Ep. 6: Pier ha parlato a 360 gradi dei ciarlatani che affollano il panorama dello sviluppo personale, citando esperti esteri e non. Sarebbe stato interessante sapere cosa ne pensa di (edit. del moderatore) che da anni fà corsi di analisi interiore ed inoltre è un Uomo che prima ha concretizzato e poi ha divulgato con sapienza.
    Sulla base di questo concetto penso dovremmo riflettere un pò tutti noi seguaci del poadcast, cioè prima FARE , sperimentare , acoltare chi ha saggezza e poi muoversi nel mondo in lungo ed in largo.
    E su questa base ,penso, possiamo sia trivare lavoro che crearci il business che vogliamo.
    In sintesi fare le esperienze di vita e non fare corsi teorici che ti immobilizzano di più come una dolce droga.
    Ragazzi scusate se mi sono dilungato ma la chiarezza e la trasparenza innanzitutto e poi viaggiare sicuri di sè nel mare del business.
    Potreste illuminarmi con un vostro riscontro ? Spero che un giorno non lontano possa incontrarvi !
    GRAZIE INFINITE, Arturo

    Reply
    1. Frank Merenda Admin

      Ciao Arturo,

      io non ho esperienza diretta di corsi con la persona che citi, quindi non saprei cosa dirti. Ne ho esperienza indiretta però perchè mi chiese l’amicizia su facebook tempo fa e vidi che spammava in maniera un po’ caotica frasi di aquile e roba new age che poco mi appartiene vista la mia corrente spirituale molto ben definita e poco propensa a certe cose.

      Ciò detto, magari è solo “poco portato” per internet. Di sicuro non è luogo per aprire un “dibattito al riguardo”, quindi spero che ci siamo intesi.

      Alla prossima.

      Reply
    2. Piernicola De Maria Admin Post author

      Ciao Arturo,
      mi spiace aver offuscato il nome della persona alla quale fai riferimento, ma non mi pareva il caso di emettere giudizi ad personam.

      Ho avuto qualche breve contatto con lui, mi e’ sembrato una brava persona ma non lo conosco professionalmente.

      “A sensazione” non ho mai voluto approfondire.

      Ma ti ripeto, si tratta di un parere non informato.

      Reply
  6. Francesco Petrilli

    Complimenti.
    Ci voleva chi avesse il coraggio di dire le cose come vanno dette cioè comprensibili a tutti.
    Grazie

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Francesco ogni tanto ci vuole…

      Reply
  7. Davide Lucchesi

    Carissimi Piernicola e Frank, ho ascoltato con immenso interesse tutte le vostre puntate, ma in particolar modo ho apprezzato questa, per la chiarezza con la quale Piernicola ha provveduto a sdoganare alcuni concetti che nel mondo della formazione sono considerati tabù, almeno in Italia.

    Non so se condividete il mio pensiero, ma ho sempre avuto l’impressione che in tale ambito vi sia una sorta di “cappa virtuale’ che vuole proteggere “il sistema”, senza entrare troppo nel merito delle cazzate che alcuni propongono, per evitare conflitti e danneggiamento anche per “i colleghi”. Si arrivano quindi a vedere trainer che raccontano peste e corna di (per fare un esempio da voi direttamente citato) di Roberto Ré da parte di suoi ex-allievi che hanno deciso di copiarne le identiche modalità insegnando le stesse tematiche, ma questo avviene solo durante i corsi e mai in occasioni pubbliche.

    Analogamente, si vedono ciarlatani, anzi CIARLATANI (con tutte le maiuscole, perché una sola non basta) proporre le più grandi stronzate del pianeta, sostenere che possono dare a chiunque la totale prosperità e realizzare ogni più grande desiderio solamente insegnandoti come desiderarlo forte-forte-forte (la legge d’attrazione e compagnia bella, direttamente raccontata come la si vede nel film), e li vedi cercare di raccattare due spiccioli con il loro blog invaso da banner pubblicitari nel quale pubblicano le più grandi stronzate complottiste allo scopo di raccattare due click in più.

    Come mai, a vostro parere, da parte di un mondo composto da gente che pretende di poterti insegnare a vivere, non vi è mai una denuncia diretta o anche un semplice confronto con tali personaggi, al solo scopo di mostrare da che parte aleggia la serietà e da quale invece si possono trovare tali buffoni?

    Grazie ancora,

    — Davide

    Reply
  8. Giorgio

    Grazie per questo podcast, avendo avuto una fidanzata ( ex oramai) che usava linguaggio di Pnl come approccio alla relazione, posso confermare che certi corsi non fanno altro che condizionare le menti ed alterare la percezione della realtà. E non auguro a nessuno di trovarsi davanti una persona con cui vorresti passare del tempo insieme e ritrovarti invece ad essere esaminato con domande metamodello e incasellato in schemi mentali precostituiti, La cosa triste è che io conoscevo il linguaggio della Pnl ( avete notato che parlano tutti uguale, quando escono da sti corsi? ) e a volte le dicevo ” guarda che non cerco una coach”. Ovviamente la storia è finita presto,,,,Invece una volta mi son trovato ad una sessione di coach gratuita dopo ad una conferenza, e la tipa dopo venti minuti sembrava aver già capito tutto di me ed era già partita a motivarmi /attaccarmi modello gatto sui coglioni ( a fare il suo corso, ovviamente). E io che pensavo ” ma tu che cazzo pensi di avere capito di me in venti minuti? Sei fuori di brutto”……..Risultato? Quando sento la parola Pnl mi viene l’ urticaria! 🙂 grazie per questo podcast, sentirne parlare da professionisti come voi in questi termini mi ha sollevato.ciao!

    Reply
  9. David

    Ho una domanda soprattutto per Frank. Non è insolito sentirti parlar male dei corsi di PNL, soprattutto quando “vendono” l’idea di controllare le persone con la putenza della mente, di curare la gente anziché andare dallo psichiatra. Per non parlare di quando dicono che le tue vendite aumentano se capisci come si comportano le persone grazie alla PNL. E sono d’accordo su tutto.

    Però poi non ti tiri mai indietro nel fare i complimenti al Roberto Re professionista.

    Quindi, apprezzi il formatore ma bocci la materia che insegna?

    Reply
    1. Frank Merenda Admin

      David, è una domanda alla quale avrò risposto 100.000 volte sia sul blog che anche nello stesso podcast.

      Non ho niente di particolare contro la PNL in sè, quanto ai ciarlatani che la insegnano e ne distorcono gli usi e le “proprietà” taumaturgiche.

      Roberto non è certamente uno di queste persone. Conosce certamente la PNL ma non solo non è un “pnnlista” puro (Piernicola è MOLTO più pnnlaro di lui ad esempio “pound for pound”) ma è una delle tante discipline che conosce e che formano il suo portato personale.

      Quindi non apprezzo il formatore ma “boccio” la materia.

      Boccio i coglioni che spacciano la pnl per quello che non è e la vendono come rimedio per cose che non sono di sua competenza. Tutto qui.

      Reply
      1. David

        A dire il vero nei corsi di Re si vedono scene miracolose di gente che riacquista la vista dopo anni di cecità (è una provocazione ovviamente, ma non è lontanissimo dalla realtà) e tutto grazie alla fantasmagorica PNL…

        Reply
        1. Frank Merenda Admin

          David, la PNL nasce proprio per quelle cose. E’ una disciplina nata in ambito terapeutico per curare fobie e inibizioni.

          Reply
  10. Luca

    Ciao ragazzi mi sono interessato alla PNL fin da giovanissimo e non l’ho ancora capita al 100%.

    Studiandola e facendo vari corsi più o meno validi ho capito che non è la ricetta per tutti i mali anzi se esageriamo poi veniamo coinvolti in corsi su corsi senza fine e diventa quasi come un lavoro. È il tunnel della PNL .

    Premesso questo volevo sinceramente farvi i complimenti per questo vostro prodotto stupendo e utile.

    Vi ascolto e riascolto e ogni volta trovo spunti per affrontare la mia attività lavorativa con entusiasmo.

    Non credo siate degli sbruffoni come qualcuno ha scritto ma anzi forse siete anche troppo modesti e come dice Piernicola ” Se non ti piace questo podcast non ascoltarlo e basta” .

    VORREI INOLTRE COMMENTARE CHI CONTINUA A PROFANARE questo spazio con letter offensive nei vostri confronti :
    Se siete dei falliti, invidiosi di chi sta realizzando qualcosa di innovativo nel settore della formazione con le proprie forze e lo sta condividendo GRATIS suicidatevi e non rompete i coglioni.

    Premetto che ho praticamente tutti i libri di marketing ,PNL ,formazione e pensiero positivo che sono stati pubblicati in Italia fino ad oggi( forse oltre 300 libri ) e vi garantisco che ascoltando questi podcast sto imparando di più e per certi versi sto facendo anche un ripasso di quello che ho cercato di studiare da oltre 15 anni.

    Ho fatto il venditore per molti anni e credo sia la professione più bella del mondo se hai la psicologia giusta e non rompi i coglioni ai clienti basando tutto solo sul prezzo e il servizio che l’azienda per cui lavori ti dice essere ECCEZZIUNALE VERAMENTE ma in realtà è una chiavica !!!!!
    Tanto la faccia dal cliente la metti tu ,le telefonate di insulti le ricevi tu venditore.

    Il venditore oggi è un filtro tra l’azienda per cui lavora e il cliente finale.

    Siamo solo filtri sostituibili ,che l’azienda di turno quando siamo abbastanza pieni di merda, cambia con un altro più ingenuo di noi ….e la cosa va avanti all’infinito fino alla chiusura della ditta stessa.

    Ovviamente ci sono arrivato dopo anni di errori e porte in faccia.

    Oggi a 36 anni dopo vari alti e bassi sto ripartendo con una nuova impresa con l’aiuto di due cari amici. Sta andando molto bene e anche quando ci sono giorni no, guardo avanti con ottimismo.

    Credo che il problema occupazionale da noi sia dovuto al fatto che la gente non sia centrata in quello che fa.

    Ovvero fa un lavoro che non gli piace per uno stipendio troppo basso che comunque non si merita perché non ha passione e lo fa solo per tirare a campare ,per lamentarsi dello stato e delle troppe tasse.

    Se fai una cosa con passione i risultati arriveranno ,se lo fai solo per soldi prima o poi ti stuferai tu o chi ti paga.

    Se hai fatto 3 figli ,hai perso il tuo lavoro di merda e non riesci a mantenerli ma vai in ferie lo stesso, fai finanziamenti che non riesci a pagare e vuoi l’ultimo modello di cellulare e la tv da 60 pollici perchè il tuo vicino di casa ha quella da 40 ….SPARATI ,sono cazzi tuoi non ti devo mantenere io con le mie tasse stronzo !!!

    Scusate lo sfogo ma sono contro questa mentalità di sussistenzialismo dilagante nel nostro paese.

    Grazie per quello che fate e per come lo fate.
    Siete UNICI

    Reply
  11. Arch. Giuseppe Barra

    Mi è piaciuto molto questo podcast che semplifica e chiarisce molte cose sulle tematiche da voi trattate e di quanta disinformazione ci sia.
    Il collezionista di corsi è un po quello che sa un po di tutto che è come sapere un po di nulla.
    Purtroppo spesso che non ha talento insegna. L’Insegnamento è il trasmettere ciò che tu in anni hai acquisito in quando a esperienza, batoste, errori, successi, ecc. Che uno si faccia il corso x poi diventare lui un coach la reputo una cazzata nucleare.
    Bravi Ragazzi, siete cazzuti !

    Reply
  12. Mattia

    Ciao, vi ho scritto poco fa tramite soundcloud e leggo ora la nota su iTunes.

    Il problema non è installare un software in più, ma nel mio caso, non posso ascoltarvi quando sono in macchina dal mio smartphone android (dove utilizzo soundcloud e non posso installare itunes che non esiste per questa piattaforma).

    Se avete altri tipi di accordi o motivazioni per continuare su itunes, posso capire. Ma visto che il vostro obbiettivo è sicuramente quello di farvi conoscere da un numero sempre più elevato di persone, e non quello di favorire il “digital divide” tra utenti android ed apple, vi consiglierei di pubblicare gli epidosi del podcast anche su soundcloud.

    Detto questo, cercherò comunque un modo per ascoltarvi, perchè ritengo i vostri contenuti molto interessanti e stimolanti.

    Un saluto
    Mattia

    Reply
  13. Paola

    Cari Frank e Piernicola

    Sono una psicologa psicoterapeuta e da qualche settimana ascolto il vostro podcast. Conclusa finalmente la mia formazione, ho deciso di dedicare parte del mio tempo a formarmi su un aspetto per me assolutamente nuovo ma nello stesso tempo fondamentale del mio lavoro di libera professionista: quello appunto del business. Mi ero appena messa in cammino che ho incontrato voi… (ai posteri l’ardua sentenza). Mi state facendo scoprire tante cose interessanti di questo mondo e soprattutto mi fate divertire un sacco perchè siete due stronzi narcisisti e per questo vi adoro 🙂
    PS dopo questa meravigliosa puntata sulla PNL sono arrivata alla considerazione che incontriate più “malati mentali” (espressione cara a Frank) voi di me… con l’unica differenza che quelli che vengono da me sono ben consapevoli di avere un problema, quelli che vengono da voi no e vogliono pure insegnare agli altri come stare al mondo!
    Grazie ragazzi, ciao e buon lavoro!

    Reply
  14. Andrea

    Ciao Frank e Pier, vi ringrazio per i podcast che da qualche giorno seguo – Li trovi davvero di aiuto per i miei progetti.
    Ho una domanda da fare a Pier.
    Seguo da tempo Roy Martina e ho sentito che l’hai citato nel corso di questo podcast. Non mi è chiaro solamente il tuo punto di vista: vorrei capire solamente se consideri che quello che insegna non lo giudichi di qualità oppure critich le persone che lo seguono nel momento in cui le stesse usano i suoi corsi per cercare la super tecnica che salva vita.
    O magari non ho capito proprio niente io :).
    Spero di essere stato chiaro nell’esporre il mio quesito.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *