Episodio 10: Frank racconta la storia di VV

1150153_605613899513476_1730887608_nFrank Merenda e’ diventato famoso al grande pubblico per aver creato Venditore Vincente, il primo sistema di vendita in italiano.

Il suo blog e’ pieno di articoli, alcuni dei quali condivisi e letti da decine di migliaia di persone.

Poi c’e’ il podcast di Venditore Vincente.

E il gruppo su Facebook.

Insomma, non e’ difficile sentire Frank parlare di vendita. Anzi, cio’ che e’ difficile e’ fermarlo quando inizia, visto che in questo episodio parla a raffica!

Quello che ascolterai in questo podcast sara’ pero’ diverso dal solito, e ti portera’ in 2 ore e 27 minuti a conoscere cosa lo ha spinto a creare il sistema di vendita, e soprattutto quali sono i 5 sistemi di vendita storici che VV ha innovato e che in italia praticamente nessuno conosce.

Un episodio imperdibile, buon ascolto!

>>>>Scarica l’episodio su iTunes cliccando qui <<<<

42 thoughts on “Episodio 10: Frank racconta la storia di VV

    1. Frank Merenda Admin

      Ciao Gil! Registralo pure però se ci fai i soldi passaci almeno il 10% XD

      Reply
  1. Giulia

    Perchè il vostro compare (Edit) ha inculato a sangue il buon (Edit) ???
    Già il fatto che è un vostro collega la dice lunga ………….

    A scuola di ladri altro che business caffeina.

    In galera …..

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Giulia, come vedi ti ho approvato i commenti visto che mi hai manipolato dicendomi che non lo avrei fatto 🙂

      Ho cancellato i nomi delle due persone coinvolte, ma visto che premi per una risposta, eccotela:

      -> Anche ammettendo che tizio A avesse inculato (a tuo dire) tizio B, e nessuno dei due nomi e’ Piernicola De Maria o Frank Merenda, non capisco la rilevanza qui.

      -> Anche se fosse rilevante, non so a cosa ti riferisci. In ogni caso ho contatti piu’ frequenti con la seconda persona che con la prima, e non me ne ha mai parlato.

      -> Tutti e quattro ci conosciamo bene e abbiamo i reciproci numeri di telefono cellulare personale. Qualora ci fosse un problema tra due o piu’ delle persone coinvolte, credo che la cosa piu’ intelligente sia quella di chiarirci di persona senza il tuo intervento. Tradotto: chi cazzo ti conosce?

      -> In ogni caso sono piu’ collega di quello che secondo te sarebbe stato l’inculato che dell’inculatore. Quindi tienine conto almeno per darmi la condizionale 🙂

      Ultima nota… non esiste il reato di “essere amico di uno che forse ha inculato un altro tuo amico”. Quindi non posso andare in galera.

      Cosi’ come non esiste il reato di “squilibrata mentale”. Purtroppo.

      Reply
  2. Giulia

    E’ inutile Pier che cancelli i commenti perchè sono una insider… molto dispettosa e soprattutto sò cose che i pinguini che ascoltano il podcast non SANNO.

    A scuola di ladri siete…….

    Reply
  3. Michela

    Ciao.
    Pier, approvo il tuo grido di guerra alternativo; potresti perfezionarlo, come si fa nei circoli jazz con un: “Aggiezz” !!!

    :)))

    Reply
  4. Signor Dipolla

    Salve sig.De Maria e Merenda quando sento voi sul Podcast,mi chiedo : come fanno delle persone ignoranti e senza senso a stare li a sparare stronzate per altro dicendo le stesse cose? Questo podcast finto e scritto a tavolino è una vergona per il genere umano.

    Un saluto dal Signor Dipolla

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Signor Dipolla,
      nei primi minuti del secondo episodio del podcast c’e’ una dedica speciale a lei.

      Lo riascolti.

      Un saluto dal Dott. De Maria

      Reply
  5. Arturo

    Cari Frank e Pier ,
    certo che c’è ne di gente strana!
    Ritornando al podcast desideravo porre due domande relative al 10.
    Frank , ti sento dire spesso che in Italia è difficile vendere e portare avanti una trattativa con l’imprenditoria vecchio stampo. Ma allora mi chiedo quale sia il senso di spendere tempo ed energie per frequentare un corso se poi il metalmeccanico di turno non mi apre neanche il cancello…
    Visto che in Italia c’è questa questa mentalità refrattaria verso alcune professioni ed alcuni modi di porsi che consiglio ti senti di dare ?
    Voi farete i corsi in Italia e dopo tornerete all’estero.
    Come spiegate questo lavorare quì ma vivere là ?
    Penso che un Vostro aggiornamento sul tema sarebbe utile a tutti noi ascoltatori affezzionati.
    Un salutone anche a te Pier.
    Grazie e a presto.
    Arturo

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Il senso e’ che: e’ DIFFICILE, ma non e’ IMPOSSIBILE.

      Quindi se hai una metodologia che funziona e’ meglio. E anzi, e’ proprio in momenti come questo che la bravura fa una enorme differenza.

      Quanto al collegamento Italia/Estero, non ho capito cosa dovremmo spiegare, a parte che entrambi preferiamo abitare all’estero invece che in Italia.

      Reply
  6. Giorgio

    Ciao Pier e Frank, vi sto ascoltando assiduamente, e vi ringrazio perchè sto cominciando a guardare le cose da una prospettiva completamente diversa. Se aggiungiamo che il materiale che fornite è gratis, bhè il grazie è ancora maggiore.
    Vi faccio una domanda…ma nella vendita di un prodotto arriva un punto in cui il mercato ad un certo punto si satura e la richiesta cala decisamente? E un bravo imprenditore come fa ad accorgersene per tempo? Come programmate il proprio lavoro non potendo avere la sfera di cristallo che predice il futuro? Grazie di tutto, siete forti.Giorgio

    Reply
  7. Ilian

    Ciao ragazzi, anche se ha parlato poco ho una domanda per il sig. Mennaria 😀

    La distinzione che hai fatto riguardo al fatto che somiglianze e differenze dipendono dal contesto è molto interessante, io sono una persona che vede le somiglianze e non ho i 15 anni di esperienza che hai tu quindi vorrei chiedere se i metaprogrammi sono delle preferenze cognitive o sono qualcos’altro perchè sinceramente non riesco a capire la differenza tra le due categorie.

    Grazie

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Visto che vedo le differenze ti dico che sono una categorizzare e basta 🙂

      Che di solito va a categorizzare delle preferenze cognitive, o ancora meglio dei “path of least resistance”.

      Cosi’ siamo tutti felici!

      Reply
      1. Ilian

        Ok quindi metaprogrammi è il nome della categoria che viene dato ad un gruppo di preferenze cognitive o “path of least resistance” come li chiami tu.

        Ti ringrazio, vado a vedermi il tuo video metaprogrammi su vimeo che ho appena trovato 😀

        Reply
      2. Ilian

        Pier, che tu sappia è possibile installare delle fobie con la PNL se uno non sa cosa sta facendo?

        Reply
        1. Piernicola De Maria Admin Post author

          Si. Ma per questo non ti serve la PNL. Nella maggior parte dei casi ci pensano le nonne/genitori/compagnidibanco senza sapere nemmeno che la PNL esista 🙂

          Reply
  8. Andrea M.

    Ciao,
    grazie per i podcast.
    Oltre a quello detto nel odierno podcast sul corso VV, si parla anche di come scegliere l’azienda più consona e cosa evitare?
    Grazie,
    Andrea.

    Reply
  9. Beppe

    Ciao Pier e Frank, è già più di un mese che viaggio in macchina con voi due e, tra risate e lezioni di vario genere, non m’ incazzo più quando becco le code…. Grazie ragazzi 🙂

    Reply
  10. Matteo C

    Frank datti una regolata, stavo mangiando quando hai detto quella cosa dei bocchini a Anthony robins O_o ahahah

    Reply
  11. Matteo C

    Commento serio. Premetto che il podcast mi è piaciuto molto, come sempre, mi piacerebbe sapere su quali basi affermate che la teoria degli archetipi di jung sia copiata dalla pnl.
    Sapete citarmi fonti da consultare in merito?

    Dubito ciò corrisponda al vero, essendo la teoria degli archetipi adottata dalla psicologia analitica nell’interpretazione dei sogni e lo studio del mito e dell’alchimia, intesi come fenomeni psicologici. Di tutta questa roba non v’è traccia in pnl che io sappia.
    Posso sbagliarmi in quanto semplice appassionato di jung e di psicologia, ma mi piacerebbe sapere la vostra opinione in merito.

    Un caro saluto

    Reply
    1. Frank Merenda Admin

      Matteo, la risposta seria è che trattasi di battuta da parte di Pier. 😉

      Non è possibile che Jung abbia copiato da qualcosa che ovviamente gli è successivo e di parecchi anni 😉

      Reply
      1. Matteo C

        Lol figuradimme.. XD chiedo venia, quel pezzo l ho ascoltato dopo l abbiocco post pranzo.
        Ciao ragazzi!

        Reply
  12. Arturo

    Ciao Ragazzi ,
    può darsi che dico una sciocchezza ma voi ci sarete all ‘ expo 2015 di Milano ?
    sarei davvero felice di incontrarvi ad un evento informale stile business caffeina.
    Intanto aspetto con gioia l ‘episodio 11. Spero domani ci sia in itunes.
    Buon Week end a tutti voi.
    Arturo

    Reply
    1. Piernicola De Maria Admin Post author

      Andrea e’ certo che non essendo un esperto di tennis i numeri li ho detti alla cazzo, e ammiro il tentativo di contraddire un dettaglio per invalidare un intero discorso.

      Allora te lo faccio piu’ esplicito.

      Serena Williams in un giorno “no” VS numero 35 al mondo in in giorno “si” ==> Serena Williams perde

      Serena Williams in un giorno “no” e con il caghetto VS te con tutta la “putenza della mende” che riesci ad immaginare ==> TU perdi

      Se poi ti vuoi appigliare al fatto che ho detto 30esimo e non 100esimo o 150esimo, libero di farlo.

      Reply
  13. Francesco

    Mi spiace dirlo ma i soldi – principalmente – in Italia,onestamente non li fai.Voi lo sapete benissimo che è così,già il fatto che una persona guadagna a 6 zeri durante l’anno è perché non ha fatto delle cose tanto pulite nella vita.

    Avrete fatto i soldi usando la “pelle” degli altri.Poi il fatto che per un corso “masterclass” chiedete 8000 € a persona ci credo che si diventa ricchi,SON CAPACE ANCHIO A DIVENTARE RICCO CHIEDENDO PREZZI DA RAPINA ALLA GENTE,ma non implica l’essere onesto.Perché non chiedi 200 euro per un corso?

    Ve ne approfittate del bisogno della gente alzando il prezzo di proposito,così come voi,come quelli che comprano l’iPhone,il computer,la casa ecc.. Tutti che rubano.

    E poi se veramente Frank sapesse vendere,che bisogno ha di fare corsi?Così come alfio che insegna trading,ma vi pare che se uno è ricco con il trading,va in giro a spiegarlo a squarciagola alla gente? Ma visto che siete così magnanimi che volete aiutare la gente,perché non li fate GRATIS sti corsi?

    Nessuno fa mai niente per niente,questa è la verità.

    Reply
    1. Salvo Trotta

      Francesco vai a zappare

      Continuate cosí ragazzi 🙂

      Reply
      1. Francesco

        Nessuno ha chiesto il tuo parere moccioso.Continua pure a farti abbindolare da questi incantatori di serpenti.Perché se pensi sul serio di imparare a diventare ricco vedendo,andando ai 3 giorni di corso di sti qui che attirano babbei sei messo apposto ;).

        Questi corsi so come funzionano,fanno leva su persone deboli facendo il lavaggio del cervello,dove a guadagnare sono solamente gli organizzatori,un po’ come nel network marketing stessa roba.

        Reply
        1. Piernicola De Maria Admin Post author

          Francesco spiegami come cazzo funziona, giusto per inquadrare le cose.

          TU non hai mai frequentato un corso mio o di Frank. E ovviamente – come semplice deduzione logica – non conosci nemmeno la gente che li frequenta, che tu reputi “persone deboli”.

          TU vieni sul nostro blog.

          TU sei libero di scrivere le cazzate che ti pare su quello che noi facciamo, senza avere ovviamente nessun elemento.

          E poi ti permetti di dire “nessuno ha chiesto il tuo parere” ad un’altra persona?

          E il tuo chi cazzo lo ha chiesto?

          No, giusto per sapere.

          Reply
          1. Francesco

            Mi è stato chiesto da un venditore di esprimere un parere sul vostro pseudo podcast,dove dite frasi da “BAR”,il quale cercate di indottrinare le persone.Il mio elemento è questo: ma vi pare che se i vostri corsi fossero “fruttiferi” le persone si andrebbero a laureare in marketing e strategie di impresa ecc..?

            DATEVI FUOCO SENTITE A ME!

          2. Piernicola De Maria Admin Post author

            Francesco, certo che tu sei strano. Ma il tuo amico “venditore” e’ anche lui un soggetto interessante. 🙂

            Se per tua stessa ammissione del business non capisci una minchia, in base a quale criterio ti avrebbe chiesto un parere? Io non chiedo consigli di business alla tua collega che pulisce i cessi in casa mia (do per scontato che tu abbia scritto la verita’).

            E soprattutto, per quale motivo il tuo parere dovrebbe interessare a me e ai nostri ascoltatori?

            Qui mi pare che tu stia passando tempo a giudicare me, Frank e i partecipanti ai nostri corsi (a proposito, molti di loro HANNO una laurea in Marketing o Gestione d’Impresa. Molti hanno anche dei Master. E ci vengono uguale. Come la mettiamo?).

            Ma senza spiegare tu chi cazzo sei per esprimere questo giudizio.

            Quanto alla esortazione finale, qualifica in maniera molto chiara la tua capacita’ di argomentare.

            Ti ricambio con un amorevole TUA MAMMA FA I POMPINI SULLA TANGENZIALE, se questo e’ il livello al quale vuoi posizionarti 🙂

        2. Panda

          Diglielo, Francesco!!!
          Son capace anche io a diventare ricco mettendo a sedere 150/170 persone a più di 2000€ a testa!!!

          Che ci vuole?

          Bastano 200 cugini, una aggressiva campagna marketing tipo “se non vieni dico alla zia che fumi”, 4/5 metaprogrammi usati come si deve, una postepay carica per sfruttare Facebook ads, la putenza della mente (che Piernicola nasconde, ma annoi non ci frega!!!), due giri di pipuppá ed è fatta!!!

          L’onestà è altro, guaglioni!!!

          Sarebbe piü onesto rapinare 1500/1700 persone a 200€ a testa. Altro che.

          Almeno resterebbero i dané per un etico Gratta & Vinci e qualche libro tipo “Attrai 10.000 euro al mese, ONESTAMENTE, con la Legge di Attrazzzzione Gravitazionale Bipolare Quantistica e vai in culo al tuo datore di lavoro vincendo al Bingo”.

          Eppoi, perché Frank fa il figo, guadagnando a 6 zeri? Telllo dico io: solo perché non è capace a guadagnare a 6 uni!!!11!1

          Eppoi è giusto che si sappia che Pier non lava solo i cervelli, ma spesso fa lavare anche la macchina.

          Perché non lo dice?

          Cosa ci vuole nascondere?!?

          Paga per lavare la macchina? Chiede sconti? O fa come il Marchese Del Grillo?

          È ora di bassssta che queste forme di formatori si aggirano per il mondo truffanTo a destra, a sinistra, ma soprattutto a sopra e a sotto.

          Firma anche tu la petizione “Vattinn’ a casa tua a fare ‘i cose gratiss ca ‘nuie u sapimm come vann ‘sti ccose!” e ricaccia i formatori nelle loro tane!!!

          Reply
    2. Konstantin

      Francesco,

      ti sei risposto da solo “Nessuno fa mai niente per niente,questa è la verità”.

      Io personalmente ritengo che il materiale GRATUITO che stanno condividendo Frank e Piernicola già di per sé vale molto di più dei soldi che chiedono per i loro corsi. Io mi sono iscritto al corso di giugno pagando più di 2.000 euro, ma non solo sono felice di pagare quei soldi, ritengo quei soldi già ampiamente ripagati con gli articoli GRATUITI di Frank nel suo blog e con i suoi podcast. Se tutta l’Italia (e tra un po’ di anni sarà così) adottasse il sistema VV (sia a livello nazionale che per le vendite all’estero), ci sarebbe una ripresa generale dell’economia nazionale. Ti rendi conto quanto potenziale hanno ancora le PMI italiane che non adottano il sistema VV e vanno avanti con la filosofia “il nostro prodotto si vende da solo”?

      Reply
    3. fabio loglisci

      caro francesco, chi ti parla é uno che ha dato 8000 € per l’ ultima master class.

      1) a 200 € non ci sarei andato: se vali cosí poco, anche le nozioni che insegni valgono poco

      2) frank NON si arricchisce coi miei 8000 €. Gli bastano, forse, per un week end (se decide di “trattenersi”, chiaramente… altrimenti se li fuma in 2 ore)

      3) moltiplicando quell’ importo per i circa 40 partecipanti, e confrontando tale numero con ciò che guadagna dalle sue altre DIECI attivitá, ti accorgerai che é veramente poca cosa.

      per lui è piú una rottura di balle che altro (fai avanti e indietro da lugano 10 volte, sbattiti, organizza… fa un corso base in piú e con 1/4 dello sbattimento porta a casa gli stessi soldi);
      ma vedendo chi vi partecipa ti accorgerai che lo scopo non é incassare. bensí addestrare un’ elite… ALMENO 5 persone in quella sala NON sono casuali.

      mi sarei fermato qui, ma ho letto come hai risposto a salvo trotta… é partita la modalitá PD alla maurizio ratti, e allora vado avanti:

      4) ti hanno mai spiegato che alle persone PIACE spendere? (anche a te, se solo potessi permettertelo… quanto guadagni??)
      ho speso per il corso, ho spso per la master class ed entro giugno gli do altri 15 mila €: embé?? ti ha sfiorato l’ idea che io sia CONTENTO di darglieli??
      e quand’ anche li bruciassi in cocaina e mignotte, saranno bene cazzi miei, no??

      5) torniamo a quanto guadagni: io sono una persona debole: lavoro da neanche 5 anni (ho cominciato che c’ era giá la crisi), convivo dallo stesso lasso di tempo, ho 30 anni, NESSUNO MI HA DATO 1 €, né una mano… niente di niente, tutto merito MIO e solo MIO…
      …e alzo fra gli 85 e i 100 mila € di provvigioni annue.

      tu, persona superfiga, vivi da solo o con mamma e papá? un lavoro ce l’ hai o per colpa della crisi stai aspettando che migliorino le cose?

      uomo forte, qualunque sia la cifra che tu guadagni in un anno, sappi che per una scoreggia frank e pier ne prendono di piú.

      ora, visto che la casa dove sei stato invitato come ospite ti fa schifo, e che ti sei preso il lusso di denigrarla, abbi la compiacenza di andartene fuori dai coglioni!
      stai ammorbando l’ aria col tuo puzzo, e agli altri ospiti PAGANTI (e felici di farlo, caro il mio che guevara di sto cazzo!) comincia a dar fastidio!

      p.s. caro uomo forte, IO ci metto anche il cognome… IO!

      Reply
      1. Francesco

        Fabio Logisci è inutile che sul post di Venditore Vincente dici: mo rispondo a sto cretino! O che mi date del subumano ecc.. Apparte il fatto che io sono neutrale e non mi piace la politica,cosa cazzo vuol dire che mo’ parte il commento da parte del PD,solo perché non sono d’accordo con quello che fate?

        Sto ammorbando l’aria con il mio puzzo,tradotto sto ammorbando la SOLO LA TUA aria! Lo scopo di frank non è incassare?NOOO!!! E allora cosa lo fa a fare il corso? Così tanto perché non ha un cazzo da fare?

        Certo alla gente piace farsi INCULARE,non che gli piace spendere 🙂 e tu ne sei l’esempio lampante 🙂

        Io vivo da solo,pulisco i cessi,ho sempre rifiutato di fare i lavori imprenditoriali,proprio per non vendermi il culo come fate voi per soldi.

        Vi siete venduti per un piatto di minestra come dice il vostro SANTONE per dei fottuti soldi.Vi farei fare un solo giorno da poveri poi vediamo se avete ancora voglia di dire ste scemate.

        Cari saluti addio

        Reply
        1. Piernicola De Maria Admin Post author

          Quindi fammi capire.

          1) Ascolti tutti i podcast
          2) Sei sul gruppo Venditore Vincente
          3) Commenti sul blog.

          Ma sei masochista? Vuoi che veniamo anche io e Frank a frustarti?

          Non ho nessuna illusione che quello che facciamo vada bene per tutti.

          Ma mi chiedo quale conturbato meccanismo mentale spinga te, che sei tanto intelligente e che non ti vendi il culo, a dedicare il tuo prezioso tempo a noi.

          Davvero, il meccanismo psicologico che ti spinge ad interessarti a persone delle quali hai una cosi’ cattiva opinione e’ incomprensibile per me.

          Reply
  14. fabio loglisci

    non hai capito cosa intendevo per
    PD (non certo il partito!!! e poi, ammesso, e NON concesso, che volevo citare la politica… ti sembriamo gente da
    pd??? 0__0): come faccio a spiegarti qual’ é lo scopo di frank??
    nemmeno coi disegnini lo capiresti…

    guarda, la chiudo qui: ci metterei meno ad addestrare una protoscimmia a comporre in endecasillabi incatenati, che a far capire qualcosa a te…

    buon divertimento con i cessi.

    p.s. io VOGLIO farmi inculare, e in ogni caso posso permettermelo… è questo il punto che proprio non capisci.

    p.p.s. non mi piace essere così arrogante… quando vedo la maleducazione, peró, mi scatta il DC (ora mi beccheró del centrista, ahahahahahahahah) e mi vien da rispondere a tono

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *